I caschetti preferiscono le ciabatte!

E voi? Non le indossate le ciabatte?
Io sì, però le mie sono più chic e si chiamano Mules.
Le indossano con eleganza quelle donne con l’impermeabile lungo fino alla caviglia; quelle con il foulard di seta blu notte attorno al collo e quelle con lo chemisier a fiori e la cintura in vita. Io le indosso abbinandole al mio caschetto e con gli occhiali sempre qualche cm più grandi del necessario. Ne ho scelto un paio dorato e poi anche un altro, di pizzo nero. Perché sì, a me piace indossare le ciabatte soprattutto se hanno la punta, il tacco a filo con il marciapiede e un sacco di fiori ricamati sopra. Da quando Alberta mi rapì il cuore con le sue Mia Mule color cognac i miei vestiti non chiedevano altro che un paio di ciabatte per essere perfettamente a posto davanti allo specchio. E non dimenticare un grosso paio di orecchini penzolanti. Dopo la A di Alberta viene la A di Alessandro. E così le Princetown Mule – con o senza pelo – con il serpente sulla punta, i cuori, le fiamme, le borchie, i fiori o le tigri hanno vinto al banco del Black Jack! I jeans a sigaretta tagliati a vivo e la t-shirt bianca. Ma possiamo continuare l’alfabeto e fare un salto alla C, quella di Charlotte che immersa nella natura ha partorito le sue Verdant color verde prato a forma di Monstera, quella foglia verde e grossa che sembra una maschera. Immaginatele con un abito lungo verde acqua e corallo, che si muove leggero al vento. E poi torniamo alla A, la lettera preferita di questo modello di scarpe evidentemente. La A di Alexander, che già nella storia del suo nome c’è scritto che ha una personalità irresistibile. Amelia Mules, traforate, arrotondate sul davanti e con tante applicazioni tonde e argento che formano una rete. E una morbida jumpsuit a righe bianche e nere e le sfumature bronzo.
E quindi voi, le indossate le ciabatte?
Si dice che i caschetti le preferiscano e se proprio non vi piacciono fatemi un fischio, ve ne farò innamorare!

TM

mules


Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.